Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia by Daniela Coppola PDF

By Daniela Coppola

I Greci elaborarono un immaginario di determine mitiche e di spazi liminari associati al vento, funzionali a specifiche tipologie di intervento a livello narrativo. A fronte di una tendenza storiografica, affermatasi nei secoli scorsi, che individuava nei venti specifiche divinità e ne approfondiva gli aspetti cultuali, il libro si propone di ricostruire una morfologia del vento come fenomeno naturale e di analizzarne i processi di antropomorfizzazione e le percezioni sonore, attestati nel pensiero mitico. L’analisi, condotta soprattutto sulla tradizione omerica ed esiodea, presuppone uno statuto del vento che, riprendendo una definizione brelichiana, inquadra il fenomeno atmosferico nella categoria degli esseri additional umani che ‘agiscono’ nel presente. Gli anemoi, potenze capaci di varcare los angeles barriera tra l. a. vita e l. a. morte e di superare los angeles distinzione tra mortali e dèi, si collocano alla frontiera tra mondo umano e mondo divino.

Show description

Read or Download Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia arcaica PDF

Best italian books

Extra resources for Anemoi: morfologia dei venti nell'immaginario della Grecia arcaica

Sample text

I 474-483. G. Sissa, La vita quotidiana degli dei greci, tr. , Roma-Bari 1989, pp. 64-65, osserva che la divinità non manifesta sempre, con segni visibili, il suo consenso o il suo rifiuto alle richieste che accompagnano il rito. 54 Anemoi di thysia in onore degli dèi. Prima delle battaglie, per ottenere un’alleanza privilegiata, per sottrarsi alla punizione divina o per scongiurare la collera divina, gli uomini offrono sacrifici agli dèi e consumano il pasto sacrificale. Il sacrificio instaura un rapporto fra il sacrificante e il dio che può anche prevedere la presenza divina al rituale sacrificale svolto dagli uomini.

94 P. Faure, Ulisse il cretese, tr. , Roma 1985, pp. 55-56, negando la possibilità di individuare geograficamente l’isola di Eolo, ipotizza in questa tipologia di casa un modello di caverna cretese. 92 48 Anemoi zazione garantiscono la protezione dell’oikos non umano di Eolo95. Tuttavia fluttuabilità, mura bronzee e roccia nuda sono anche elementi funzionali all’isolamento e alla separazione dell’oikos eccezionale dal resto del mondo. Là vive Eolo insieme alla sua famiglia, senza contatti con il mondo esterno.

V 295; XII 289, 408-411. , Il. XI 305-306. , Il. XXI 334-335; Od. XII 289. , Il. IX 5; XXIII 195, 208. , Od. XIX 206. , Il. XXIII 200; Od. V 295. , Il. XXIII 200. , Il. XXIII 208. , Il. XVI 183; XX 70; XXI 511; Od. XI 172). 17 Mitologia dei venti 39 di pioggia24 e di neve25, distruttore del lavoro dell’uomo26. I pochi epiteti che lo qualificano come vento favorevole o gradevole sono sempre funzionali alla volontà divina e al contesto narrativo. Zefiro diventa aèkrah@v quando è utile alla navigazione27, e spira come vento favorevole (ouùrov) o, nell’episodio di Eolo, come brezza leggera e orientata (pnoih@).

Download PDF sample

Rated 4.91 of 5 – based on 29 votes